domenica 8 gennaio 2017

Dove eravamo rimasti? Ovvero, cos'ho fatto in questi mesi, e cosa spero di fare nei prossimi

Care lettrici, cari lettori,

comincia un nuovo anno e come sempre, come tutti, mi ritrovo a pensare a quel che è successo nel 2016 appena passato e a quello che potrebbe accadere nel neonato 2017. Vi ho già parlato delle letture più interessanti dell'anno scorso, quindi vorrei sfruttare questo inizio per raccontarvi un po' - visto che non ho pubblicato molti post negli ultimi mesi - di quel che sto facendo e di quel che vorrei fare nei prossimi dodici mesi.

Vi accennavo qualche tempo fa del mio stage presso il Giornale della libreria, che ora si è tramutato in una collaborazione più stabile. Scrivo articoli e notizie per il sito (e il giornale cartaceo) e devo dire che, nel corso dei mesi, ho trattato tanti argomenti, anche molto vari tra loro: da quelli più simpatici (come la macchina tedesca con cui si potevano scambiare i brutti regali di Natale con dei libri, o la giornata in cui si poteva pagare un caffè con una poesia) a quelli più seri (come le dispute sul diritto d'autore per il diario di Anna Frank o le accuse di sessismo al festival di Angouleme). Ho anche potuto fare molte interviste, che mi hanno permesso di parlare e confrontarmi con persone che con passione e impegno si dedicano al proprio lavoro (in certi casi dandomi un esempio a cui pensare per il mio futuro): curatori di festival, editori di narrativa e saggisticaartigiani, grafici, librai, e persino una sceicca emiratina. Insomma, è stato un periodo pieno.

Poi con alcuni amici conosciuti al Master ho dato vita a piedipagina, un collettivo (presto associazione) con cui organizziamo passeggiate e itinerari letterario-editoriali alla scoperta di Milano. Un impegno che mi diverte moltissimo, che mi ha avvicinata a belle persone - non ultimi i miei stessi compagni di Master - e che mi sta dando tanto. 

E dunque, il 2016 l'ho passato soprattutto scrivendo. Leggendo anche, benché meno di quanto avrei voluto. Mi è mancato l'editing però, tanto; e rimane sempre il mio obiettivo lavorativo (far parte di una redazione, infatti, è sempre il mio sogno). Infatti sono veramente felice di quello che sto facendo nell'ambito del progetto Tansilvania (ve ne ho parlato qualche mese fa, e sono poi stati annunciati i vincitori) e di cui spero di parlarvi meglio nel corso dell'anno.


Cosa posso propormi, perciò, per questo 2017 appena cominciato? Tante cose, senz'altro; e non mancano anche i buoni propositi, per la vita e per la lettura. Visto che in fondo siete qui per i libri, non vi ammorberò coi primi e passerò direttamente ai secondi.
Nei prossimi mesi vorrei riuscire a leggere almeno 55 libri; poco più di uno a settimana. Non è un obiettivo troppo difficile, soprattutto se eviterò di incantarmi davanti al telefono, com'è capitato a volte quest'anno.
Inoltre, vorrei continuare a far diminuire la pila di libri che già mi attende in casa. Non perché voglia vietarmi di prenderne di nuovi, ma perché in fondo quelli che già ho meritano attenzione; oltretutto, in molti casi mi aspettano da talmente tanto tempo che non capisco nemmeno più cosa mi abbia spinto a prenderli... Quindi urge fare un repulisti, per dare spazio a nuovi libri, sicuramente più nelle corde della persona che sono oggi. Sarei felice di finire l'anno con meno libri in attesa di quanti ne ho ora.
Poi vorrei tornare a parlare qui delle mie letture con più costanza. Scriverne mi aiutava a decifrare pensieri ed emozioni, e mi manca la chiarezza che ne traevo, anche grazie al dialogo che prendeva vita nei commenti.

Questo è tutto. Pochi obiettivi e senz'altro raggiungibili, quindi m'impegnerò al massimo perché l'anno prossimo possa orgogliosamente dire di averli rispettati tutti.

E spero che voi, come sempre negli ultimi sette anni, mi farete compagnia nel mio viaggio.

Con affetto,

vostra

Camilla

14 commenti:

  1. Eccomi Camilla! Innanzitutto buon anno! Mi fa piacere che la tua situazione lavorativa sia più stabile che in precedenza... ho letto il tuo articolo sulla possibilità di scambiare regali con libri! *-* Che meraviglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francy, buon anno anche a te!
      Sono contenta che l'articolo ti sia piaciuto, in effetti quella macchina aveva acceso anche la mia fantasia :)

      Elimina
  2. Wow, Cami... hai avuto un anno pieno e ricco di esperienze, a quanto pare, e questa è la cosa più importante! :D
    In bocca al lupo per tutti i tuoi splendidi propositi libreschi: puoi farcela, e sono sicura che sarà così! Noi faremo il tifo per te, e seguiremo con interesse i tuoi progressi, come sempre! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie davvero Sophie, e viva il lupo :)
      Sono certa che un po' di tifo aiuterà nel raggiungimento dei miei obiettivi, e ovviamente vi aggiornerò nel corso dei mesi!

      Elimina
  3. Ciao Camilla che bell'anno che hai avuto! immagino la fatica di stare dietro a tutto ma anche le soddisfazioni e le nuove esperienze positive e negative...
    In bocca al lupo per tutto! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, incrocio le dita :)
      In effetti è stato intenso, e tutte le cose brutte e belle mi hanno insegnato qualcosa. Ora spero di portare con me questi insegnamenti nell'anno nuovo!

      Elimina
  4. Complimenti Camilla, sei riuscita a realizzare moltissimo ! Curiosa come sono, starei volentieri a sentire le tante storie che sicuramente avrai scoperto incontrando personalità così interessanti ed occupandoti di argomenti così diversi. Non stupisce che hai avuto poco tempo per il blog! Tuttavia spero che riuscirai a ritagliarti più tempo sia per leggere che per questo tuo spazietto, che è sempre un piacere venire a visitare :)
    In bocca al lupo per tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per i complimenti e per le belle parole :) In effetti ho scoperto molto, e spero di aver "trattenuto" un po' di saggezza che mi aiuterà a prendere alcune decisioni nei prossimi mesi.
      Grazie e viva il lupo!

      Elimina
  5. Ciao Camilla! È da tantissimo tempo che non passavo da qui e mi fa piacere leggere che ti stai facendo strada! Ti faccio i miei più calorosi auguri di buon anno e in bocca al lupo per tutto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Blu! Grazie per gli auguri, in bocca al lupo per tutto anche a te :D
      Ho visto che sei tornata anche tu ad aggiornare il blog e mi fa un sacco piacere, ti leggo sempre volentieri ^^

      Elimina
  6. Che anno splendio hai passato! te ne auguro uno ancora più sorprendente!
    Spero tu possa mantenere tutti i propositi che ti sei fatta, e soprattutto, non lo nego, quello di scrivere di più qui sul blog! :D
    Ciao! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'augurio e per le belle parole ^//^ Spero davvero di riuscire a mantenerli tutti!

      Ciao, un abbraccio :)

      Elimina
  7. Direi che vai alla grande, Cami!

    RispondiElimina